“A Dylan McKay (Eroe della mia adolescenza)” di 4tu© (rip Luke Perry)

Dedico questo mio monologo  a Dylan McKay e alla mia adolescenza..entrambi non se ne andranno mai via dalla mia testa…

è un video che spero possa farvi tornare indietro a quegli anni….
“A Dylan McKay” di Fortunato Cacco (4tu) dal cd “4tu – i monologhi vol 27”

Testo : “Addio caro Dylan…e fidati, so benissimo che il tuo vero nome è Luke Perry ma per quella parte adolescenziale che ancora occupa tenacemente la mia testa.. (….a dirla tutta l’occupa al 99%..diciamo che lei non fa molta resistenza) tu sarai sempre…..Dylan Mckay!!!”
Quel Dylan McKay che per noi studenti di provincia era un mito…era l’America!!!Quella che vedevamo solamente al cinema la domenica pomeriggio oppure nei film alla tv che cominciavano rigorosamente alle 20.30…noi che tra la bionda e la mora non c’era tanta differenza..tanto non ci stava né l’una né l’altra…
Noi che volevamo essere come te…belli, tenebrosi, misteriosi e liberi ma personalmente non è che ci riuscissi molto eh…se facevo il misterioso mia madre mi faceva il terzo grado e quindi ero fregato in partenza…sul bello beh…ti dico solo che negli anni 90’ la pubblicità più in voga era quella del topexan contro i brufoli….sul tenebroso beh…una volta ci ho anche provato a fare uno sguardo dei tuoi e mi è andata bene perchè se fosse successo ai giorni d’oggi la mia foto sarebbe finita in un batti baleno in uno di quei gruppi whatsapp con il nome della città seguito da sicura…con la dicitura persona sospetta…
E vogliamo parlare dell’essere libero..?..diciamo che la mia libertà finiva non dove cominciava la tua ma alle 22.30 di ogni sabato….ma sai che ti dico..quando tornavo a casa dal bowling e sentivo odore di fosso , di campagna e di notte..io mi sentivo libero..come te quando guidavi di notte con la tua porsche immagino….certo io ero sopra un grillo verde scassato ma la sensazione era quella…ne sono certo…
…..e in ogni ritorno ci aggiungevo un po’ di vita e benzina al mio sogno….ma questa è un’altra storia…
..non ti annoio oltre…..caro Dylan…salutami il mio gatto che mia sorella aveva chiamato come te…….”

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...